Ieri siamo stati al campo cinofilo con il nostro cane, che non a caso si chiama Zenith, per un avvicinamento ad una nuova disciplina.

VI PRESENTO ZENITH

Zenith è un incrocio labrador – pastore di 7 anni, arrivato da Bratislava 5 anni fa: la prima volta che l’ho visto, ho pensato fosse il demonio, il mio primo pensiero è stato “Non riuscirò mai ad uscire in passeggiata con un pazzo del genere!!”.

Ieri, a quasi 5 anni da quel primo pensiero, il dog trainer si è complimentato per il suo controllo, per quanto ascolta e per l’obbedienza.

COSA C’È STATO NEL MEZZO?

Formazione: abbiamo imparato veramente cosa significhi avere un cane (un po’ sopra le righe…), quali siano le sue esigenze, capirne i segnali, gestirne le reazioni. E l’abbiamo imparato dai professionisti del settore, perché il “fai dai te” non è efficace se vuoi ottenere risultati eccellenti.

Ma la formazione, da sola, non basta. C’è voluta tanta azione e cura continua: esercizi e passeggiate ogni giorno, quando fa freddo, quando fa caldo, quando non si ha voglia. In una sola parola: perseveranza.

Qualsiasi progetto richiede cura: dobbiamo prenderci cura continua di ciò che abbiamo a cuore, in qualsiasi ambito.

E ZENITH?

Non è che adesso Zenith si sia trasformato in un angelo! Ne conosciamo i punti deboli e sappiamo come comportarci e ne conosciamo anche i punti di forza.

Vi posso assicurare che la soddisfazione supera di gran lunga la fatica.

Buona formazione e buona cura a tutti!

Scrivi qui il tuo commento.

WhatsApp chat