Motivare i collaboratori è certamente un argomento di grande attualità. È indubbio che collaboratori motivati siano più efficaci e che l’azienda ne può trarre un grande vantaggio. La domanda “Come motivare i collaboratori?” assume di conseguenza grande rilevanza.

MOTIVARE I COLLABORATORI: ERRORI PIÙ COMUNI

Titolari d’azienda e manager possono reagire in maniera differente una volta messi di fronte al fatto che i collaboratori devono essere motivati, cerchiamo di analizzare le reazioni più comuni:

  1. Lo stipendio deve motivare. Sei pagato per lavorare, non è una mia responsabilità motivarti. È assodato che questo approccio non ottiene il risultato di avere collaboratori motivati. Infatti tutti percepiscono uno stipendio ma non tutti sono motivati. Questo succede perché non è il denaro che ci motiva a fare qualcosa al massimo delle nostre possibilità, ma come vogliamo utilizzare quel denaro!
  2. Leve motivazionali, queste sconosciute. Sareste motivati a lavorare in maniera efficace se il vostro capo vi dicesse: “Dai ragazzi, mi raccomando, cerchiamo di aumentare il fatturato che devo comprarmi la Ferrari nuova!”. Probabilmente no, magari se la situazione fosse: “Dai ragazzi, mi raccomando, cerchiamo di aumentare il fatturato che devo comprarmi la Ferrari nuova e poi nel week end, a turno, ve la presto!” le vostre motivazioni potrebbero essere diverse. Questo per dire che le leve motivazionali che spingono i collaboratori a dare il massimo sono personali e differenti. Perché sono le persone, per fortuna, ad essere differenti!

MOTIVARE I COLLABORATORI: DA DOVE PARTIAMO?

Per avere un’idea chiara di come sono le persone è necessario imparare a conoscerle. Come? Diventando empatici e imparando ad utilizzare un’abilità che, chi più chi meno, tutti abbiamo: l’ascolto attivo.

L’ascolto attivo è quel processo mediante il quale riesco a conoscere le persone, che mi permette di capirne i bisogni. È la base da cui partire per intraprendere il “viaggio” che mi permetterà di conoscere profondamente le caratteristiche dei miei collaboratori.

Pensate sia un viaggio inutile? Vediamo di approfondire l’argomento, che dite?

Se conosco cosa motiva i miei collaboratori, di fatto ho tra le mani un’informazione che farà la differenza per il mio business. Perché collaboratori motivati saranno più efficaci, più produttivi, più pro-attivi e ciò si tramuterà in benefici per il mio business. Perché non esiste azienda più grande delle persone che la compongono e, aggiungo, se queste persone sono motivate, il risultato sarà un’azienda grandissima!

LE PERSONE GIUSTE AL POSTO GIUSTO!

Conoscere le persone ha un altro beneficio: mi permette di dare ad ognuno il compito più adeguato per le sue caratteristiche. Vi faccio un esempio: se una persona ha scarse capacità relazionali e comunicative e in azienda ricopre un ruolo per il quale deve confrontarsi continuamente con molti altri individui, questa persona sarà poco efficace e sembrerà poco motivata.

Altro esempio: il commerciale. I commerciali devono avere tutti le stesse caratteristiche? La risposta è no! Perché una cosa è avere a che fare con una clientela acquisita, altro è fare sviluppo. E una persona che deve fare sviluppo dovrà possedere caratteristiche uguali o differenti rispetto a una persona che deve rapportarsi con clienti di vecchia data? Chi si deve occupare di new business (trovare nuovi clienti) dovrà avere caratteristiche che lo spingono ad essere un “agonista” e ad agire per raggiungere il risultato (nuovi clienti). Con un cliente acquisito l’abilità principale dovrà invece essere relazionale, perché è necessario mantenere un rapporto.

Bisogna avere una mappa delle competenze presenti in azienda. E come la si disegna una mappa di questo genere? Utilizzando strumenti appositi come il DReCT & PACE test, strumenti di analisi che fanno proprio questo: ci dicono di che competenze sono dotate le persone al fine di poter mettere ogni collaboratore a svolgere la mansione più adatta alle sue caratteristiche.

ALTRI STRUMENTI UTILI: ORGANIGRAMMA E MANSIONARI

Per sapere quale mansione è più adatta ai miei collaboratori, oltre a conoscere le loro abilità, devo avere un’idea certa delle mansioni che sono presenti in azienda. Mi devo quindi dotare di due strumenti indispensabili: l’organigramma e i mansionari.

In questo modo avrò la possibilità di matchare competenze personali con il ruolo aziendale affine, tenendo sempre presente anche l’esperienza e il background della persona.

PARTECIPAZIONE E CONDIVISIONE

La leadership è la capacità di far svolgere alle persone determinati compiti. Più le persone si sentiranno coinvolte, più saranno motivate e passeranno all’azione. Rendere partecipi i collaboratori nelle scelte aziendali è certamente una leva motivazionale trasversale, apprezzata da chiunque. Idem per quanto riguarda la condivisione di strategie ed obiettivi.

Attenzione, ho detto condivisione! Condividere significa fare insieme. Quindi se volete condividere fatelo in quest’ottica e non confondete la condivisione, per esempio, di un obiettivo, con la comunicazione ai collaboratori di un obiettivo che voi avete già identificato. Siate chiari! Se volete condividere, condividete, se volete comunicare scelte che avete preso, comunicate scelte che avete preso!

Motivare i collaboratori e le persone più in generale è un’abilità certamente complessa ma che può dare risultati straordinari. Questo articolo vuole essere un primo passo all’interno di questo argomento che, come avrai capito, ha svariate sfaccettature. Iniziare a porsi domande e ad essere causativo nei confronti della motivazione (o non motivazione) dei collaboratori è un primo passo molto importante verso una meta molto ambiziosa: riuscire non solo a motivare ma ad ispirare le persone che lavorano con te!

Perché non esiste azienda più grande delle persone che la compongono!

Se vuoi approfondire questo argomento o ti interessa capire come motivare al meglio i tuoi collaboratori, contattaci per prenotare la tua consulenza con i nostri esperti, potrai così approfondire questo argomento molto interessante e complesso e capire come applicarlo al tuo business per raggiungere il successo che desideri!

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA[/su_button

 

 

 

Scrivi qui il tuo commento.

WhatsApp chat